Slow Food Scandicci

Stiamo lavorando alla versione mobile

©2014-2017   |   P.IVA 05822750484

Terra Madre

Visita il sito terramadre.info per maggiori informazioni.

La rete di Terra Madre è stata lanciata nella riunione inaugurale del 2004 a Torino.
Quel primo incontro ha radunato 5000 produttori da 130 paesi e ha attirato - come mai prima di allora - l’attenzione dei media sulle loro problematiche.
La seconda edizione dell’incontro internazionale si è tenuta nel 2006 e ha coinvolto anche 1000 cuochi - dai più celebri ai più semplici -, tutti profondamente consapevoli delle responsabilità nei confronti dei produttori di qualità. Nel 2006 hanno partecipato alla riunione generale anche 400 ricercatori e accademici, nel tentativo di riavvicinare la teoria alle buone pratiche.
E poi nuovi appuntamenti, sempre ogni due anni ad ottobre a Torino, nel 2010 e nel 2012.

Il contributo della Condotta verso quest’evento così importante è stato in termini di volontariato. Per ogni edizione ci sono state persone che per tutta la durata della manifestazione si sono dedicate a dare un loro contributo alla buona riuscita dell’evento.
Negli anni sono partiti per Torino: Mauro Bagni, Giovanna Licheri, Francesca Ermini, Roberto Sgrilli, Daniela Torricini, Maurizio Sgrilli, Francesca Carnati, Sara Carnati e Riccardo Bachechi.

 

Cheese

Visita il sito cheese.slowfood.it per maggiori informazioni.

Appuntamento biennale di Slow Food Italia nella deliziosa cornice di Bra ed interamente dedicato al mondo del formaggio.
Cheese nasce nel 2005 e il suo obiettivo è quello di illustrare ed esplorare la complessità del sapere, delle esigenze, dei problemi e delle risorse del mondo caseario, puntando i riflettori sui tre pilastri su cui si fonda la qualità casearia: latti, mestieri e luoghi.

 

Slow Fish

Visita il sito slowfish.slowfood.it per maggiori informazioni.

Il pesce è una questione a dir poco… scivolosa.
Immerso nelle acque, quindi invisibile, è un patrimonio difficile da studiare e conoscere.

In che condizioni si trovano i (nostri) mari?
Quali specie di pesce sono davvero minacciate?
Possiamo influenzare il mercato?
Dobbiamo smettere di mangiare pesce?

Slow Food si occupa da anni di questi temi.
L’associazione sensibilizza gli amanti del pesce attraverso Slow Fish, fiera che si tiene ogni due anni a Genova, e sviluppa progetti a sostegno delle comunità di pesca artigianale responsabile.
Inoltre, i soci della nostra rete realizzano in tutto il mondo tantissime iniziative locali.